Dio e la creazione

Dio e la creazione

 

Cosa c’è alla radice dello sfruttamento e della distruzione dell’ambiente operati dall’uomo nell’ultimo secolo e mezzo? L’origine sta nell’oblio del posto che l’uomo occupa nell’ordine del creato, oblio che ha prodotto una separazione così radicale tra uomo e cosmo da indurre l’uomo a non concepirsi più come parte del creato.
Rileggendo la nota storia di Giobbe e della sua contesa con Dio, l’Autore invita a guardare il creato con uno sguardo capace di allargare la nostra ragione: è lo sguardo con cui Gesù guardava gli “uccelli del cielo” e “i gigli del campo” che insegnano, visti nella prospettiva da cui si colloca Cristo, «a far spazio a Dio, al suo regno, cioè al Creatore e alla sua opera di giustizia verso tutte le creature».

 

 

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Angelo Scola

> torna su

Nasce a Malgrate (Lecco) nel 1941. Dal 5 gennaio del 2002 è Patriarca di Venezia. Nella città lagunare ha dato vita allo Studium Generale Marcianum, alla Facoltà di Diritto Canonico San Pio X e alla Fondazione Internazionale Oasis. Ha al suo attivo numerosi volumi e più di 120 contributi scientifici in opere collettive e in riviste teologiche e filosofiche internazionali.

Caratteristiche

Anno: 2016
Numero pagine: 48
ISBN: 978-88-6512-452-9
Questo articolo è disponibile