La lingua e la frontiera

 

Doppia cultura e poliglottismo

Ogni paese, ogni popolo, ha il suo “altro”, non realmente differente, ma specchio delle proiezioni collettive.
Con una scrittura sempre accessibile, con lo sguardo di testimone, oltre che di psicoanalista, Nazir Hamad prende parte nel dibattito contemporaneo, in particolare riguardo all’etno-psichiatria. In modo vivace e profondo, abborda i problemi posti dal
nome di famiglia straniero, la questione della relazione con il padre, quella della lingua straniera e del poliglottismo e la sfida
del mondo moderno all’identità musulmana.

Traduzione e curatela a cura di Maria Teresa Maiocchi e Carmine Marrazzo

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Nazir Hamad

> torna su

 

Franco-libanese di origine musulmana, Nazir Hamad è psicoanalista a Parigi. Lavora con bambini e adulti. È autore di vari libri.

Caratteristiche

Anno: 2016
Numero pagine: 208
ISBN: 978-88-6512-484-0
Questo articolo è disponibile